martedì 1 novembre 2011

Malinconia di fanciulla di Rainer Maria Rilke

Mi torna alla mente un giovane cavaliere

quasi come un proverbio antico.

Egli venne. Così viene talvolta nella foresta

e ti prende nel suo vortice la bufera.

Egli se ne andò. Così ti lascia solo, sovente,

il suono bendicente delle grandi campane

nel mezzo della preghiera .

Vorresti gridare nel silenzio allora

e tuttavia versi sommessamente soltanto

nel fresco fazzoletto segreto pianto.

Mi torna alla mente un giovane cavaliere

che andava in armi lontano.

Dolce e soave era il suo sorriso

come un gioiello su avorio antico,

come nostalgia della casa remota,

come lo sfavillìo del Natale,

quale turchese

tutta di perle fasciata,

quale raggio di luna

su un libro amato.


dal libro Poesie scelte di Rainer Maria Rilke - Libro delle immagini XI/91

1 commento:

  1. Versi delicati che evidenziano armoniosamente grande, autentica cultura.

    RispondiElimina