martedì 13 settembre 2011

Giorni del 1903 di K. Kavafis



Più non li ho trovati - così presto perduti...
gli occhi soffusi di poesia, il pallore
del viso...quando s'abbuia la vita...

Più non li ho trovati - avuti dalla sorte
e così facilmente lasciati perdere:
e poi bramati con trepidazione.
Gli occhi velati di poesia, il pallore del viso,
qualla bocca non più trovata.

dal libro Poesie d'amore di K. Kavafis ed. Passigli

3 commenti:

  1. Lui ciao.
    Come poesie . O tue o quelle di altri poeti ... vanno diritto ..diretto nel cuore .
    A PRESTO LINA

    RispondiElimina
  2. C'è quasi sempre un amore così nel passato, ma solo al poeta riesce di rievocarlo con afflato lirico.

    RispondiElimina
  3. Gli amori del passato..rievocati con gli occhi del cuore...chi non ne ha avuti?....ti lascio un sarriso e un baciotto !!
    SSMMUUAAKK!! :)

    By Pixia !!

    RispondiElimina