sabato 28 maggio 2011

Non t'amo come se fossi rosa di sale di Pablo Neruda


Non t'amo come se fossi rosa di sale,

topazio o freccia di garofani

che propagano il fuoco:

t'amo come si amano certe cose oscure,

segretamente, entro l'ombra e l'anima.

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca

dentro di sè, nascosta, la luce di quei fiori;

grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo

il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, nè quando nè da dove,

t'amo direttamente senza problemi nè orgoglio:

così ti amo perchè non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,

così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,

così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.


Pablo Neruda

6 commenti:

  1. Un'altra grande poesia di Neruda.
    Grazie Lui!
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  2. Neruda, le sue poesie lasciano il segno dentro di noi, grazie di averla condivisa con noi.
    Buona serata cara Lui.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Non avevo mai letto Neruda tradotto all'italiano, ma la poesia sua e sempre molto intensa! Buona domenica cara Luigina!

    RispondiElimina
  4. Immenso Neruda! Un'amica ieri mi ha detto che e' da pazzia.

    RispondiElimina
  5. è ....senza parole!!
    un saluto

    RispondiElimina
  6. Una interpretazione dell'amore per se stesso,senza secondi fini,senza troppi pensieri,senza reconditi misteri,ma solo perchè è amore.

    RispondiElimina