sabato 2 aprile 2011

Sulla nave di Konstandìnos Kavafis


Certo gli somiglia questo piccolo
schizzo a matita.
Fatto alla buona, sul ponte della nave:
un meriggio incantanto
con il mare Ionio intorno a noi.
Gli somiglia. Eppure più bello lo ricordo.
Di una sensibilità eccessiva
che gli illuminava il volto.
Più bello mi appare
ora che l'anima mia del Tempo lo richiama.
Del Tempo. Tutte cose molto remote -
lo schizzo, e la nave, e il meriggio.
dal libro Poesie d'amore di Konstantìnos Kavafis

6 commenti:

  1. Che bel regalo mi hai fatto, cara Lui!
    Kavafis è un Poeta che amo moltissimo e questa sua poesia, come sempre, fa vibrare le corde dell'animo.
    Grazie cara, ti auguro un buon sabato.
    Lara

    RispondiElimina
  2. Poesia carica di emozioni e nostalgia. Auguro una domenica fantastica a te Luigina!

    RispondiElimina
  3. un mix di emozioni, bellissima lirica

    RispondiElimina
  4. Luigina
    Quante emozioni ci da questa lirica .
    Anche a me piace molto questo poeta . Come questo pensiero da lui scritto @ Non sciupare la vita nel troppo commercio con la gente con troppe parole e in un via vai frenetico" Cosi scrive lui il nostro poeta Costantino Kavafis in una sua poesia intitolata "Per quanto sta in te". Riflettiamo sul messaggio che il poeta vuole dare dare a noi lettrici....CIAOOO UN BACIO LINA

    RispondiElimina
  5. anche questa...dolcissima!
    buon fine settimana tiziana

    RispondiElimina
  6. Una delicata poesia,ambientata nel mare di una
    Magna Grecia senza tempo.

    RispondiElimina