venerdì 5 novembre 2010

Entro in questo amore come in una cattedrale di Maria Luisa Spaziani



Tu, scelto a caso dalla sorte, ora sei l'unico,


il padre, il figlio, l'angelo e il demonio.

Mi immergo a fondo in te, il più essenziale abbraccio,

e le tue labbra restano evanescenti sogni.



Prima di entrare nella grande navata,

vivevo lieta, ero contenta di poco.

Ma il tuo fascio di luce, come un'immensa spada,

relega nel nulla tutto quanto non sei.


dal libro "La traversata dell'oasi" di Maria Luisa Spaziani

alt

2 commenti:

  1. Una grande poesia d'amore.
    Grazie Luigina per le tue sempre ottime scelte.

    RispondiElimina
  2. Bella Lui!!!
    Davvero!!
    Un salutone e grazie del tuo passaggio, sei molto carina!!
    Quando capiti mi fà enormemente piacere!!

    RispondiElimina