domenica 14 febbraio 2010

HERMANN HESSE

Fantasia


Gostou do recado? Clique aqui!

"Spesso penso che tutta la nostra arte sia soltanto un surrogato, faticoso e pagato dieci volte troppo caro, della vita non vissuta, dell'istintualità non vissuta, dell'amore non vissuto. Eppure non è così. E' tutt'altro. Si sopravvaluta la sensualità se si vede nella spiritualità solo il necessario surrogato di una sensualità carente. Il valore della sensualità non supera neppure di un capello quello dello spirito, e viceversa. Tutto è una cosa sola, tutto è ugualmente buono. Abbracciare una donna o scrivere una poesia non fa differenza. Purchè ci sia l'essenziale, l'amore, la pasisone, il rapimento, essere un monaco sul monte Athos o un viveur a Parigi è la medesima cosa."


"Ciò che mi avvantaggia nel campo del pensiero e dell'arte mi causa spesso delle difficoltà nella vita, specialmente con le donne, ed è questo: io non posso fissare il mio amore, non posso amare una cosa sola o una sola donna, ma devo amare in generale la vita e l'amore."

"Il principio di ogni arte è l'amore; valore e dimensione di ogni arte vengono soprattutto determinati dalla capacità d'amore dell'artista."

Nessun commento:

Posta un commento